Benedetto Marcello, Sonate per flauto e basso Op. 2 – Sonate per clavicembalo

…Si instaura un rapporto quasi di dialogo con la musica che il passato ci porta: essa ci parla e la nostra sensibilità le risponde con l’attualità del sentire nostro e il suo vivo reagire.

I tempi che stiamo vivendo ci chiedono proprio il segno vitale e pacifico di sentimenti antichi e atavici, che fondano la passione moderna più forte con l’amore per la bellezza che ci precede, nella sua dolce nostalgia che non sa di rimpianto.

Ci chiedono di restituire al presente, cui appartengono, i moti puri del bello completando e arricchendo il nostro sentire quotidiano.

Scheda:

Sonata I in Fa maggiore
Toccata in la maggiore per il cembalo
Sonata II in Re minore
Fuga in sol minore per il cembalo
Sonata III in Sol minore
Fuga in mi minore per il cembalo
Sonata IV in Mi minore
Sonata in Sol maggiore per il cembalo
Sonata V in Sol maggiore
Sonata in Do minore per il cembalo
Sonata VI in Do maggiore

 

IL ROSSIGNOLO, on period instruments

Martino Noferi, flauto diritto
Raffaele Sorrentino, violoncello
Gian Luca Lastraioli, arciliuto e chitarra
Ottaviano Tenerani, clavicembalo

 

Marcello Sonata re min adagio

Marcello Sonata re min allegro

Marcello Toccata LA

 

Recensioni:

Il carattere poetico dello stile di Marcello è lontano dall’esser privo di drammi e contrasti. Questo è dimostrato in maniera impressionante in questo disco dove Il Rossignolo e il suo flautista, Martino Noferi, danno un carattere fortemente drammatico e teatrale alle prime sei sonate.
Noferi si spinge spesso ai limiti dello strumento e i suoi colleghi gli danno un eccellente supporto con una fantasiosa realizzazione del continuo e un ottimo senso del ritmo. In modo particolare nei tempi lenti si incontra il poeta Marcello, e qui Noferi eccelle con numerosi abbellimenti.

Le sonate sono intercalate da brani per cembalo, affini alle sonate di Scarlatti, eseguite in modo eccellente da Ottaviano Tenerani su uno splendido strumento italiano.

Questo disco offre un’avvincente interpretazione delle sonate di Marcello. Questo è quel che mi aspetto da un’interpretazione italiana di musica italiana: che sottolinei il suo tipico carattere teatrale. Faccio fatica ad attendere il secondo – annunciato – volume con le restanti sonate.

Johan van Veen – Musicweb International