Didattica

 

Il Rossignolo ritiene primario l’impegno nel campo della didattica musicale applicata
allo studio delle prassi interpretative e all’esecuzione della musica su strumenti originali.
Lo scopo di questo impegno è quello di far si che l’amore per la musica in generale
– e per il repertorio che eseguiamo in particolare – si unisca al divertimento nell’ascolto
e contribuisca allo sviluppo della creatività e alla ricerca dell’eccellenza nella pratica musicale.

Costantemente attivi come docenti in discipline lagate alla diffusione della musica antica
– con incontri/concerto, corsi di strumento e di musica d’insieme per istituzioni pubbliche
e private (Imola, Prato, Vibo Valentia, Livorno, Bologna) – dal 2000 al 2007 i fondatori
del gruppo, supportati in più occasioni da collaboratori stabili, hanno animato il
dipartimento di Musica Antica della Scuola Giuseppe Bonamici di Pisa, dando vita ad una
lunga serie d’iniziative tra le quali lezioni concerto interne e per scuole ospiti, corsi
individuali, corsi d’insieme, concerti degli allievi e degli insegnanti, ascolti guidati.

Nei molteplici appuntamenti pubblici è stato presentato, grazie al lavoro congiunto
di allievi ed insegnanti, un repertorio di oltre 200 brani di letteratura musicale italiana,
francese, spagnola, tedesca, inglese, tra cui musica strumentale, arie, oratori, cori, il tutto
nella forma originale ed integrale, con il coinvolgimento e l’avviamento all’approccio
filologico di oltre ottanta tra strumentisti e cantanti.

Questi progetti sono stati avviati da una parte cercando di adeguare le moderne tecniche
strumentali allo stile del periodo musicale affrontato, dall’altra introducendo
progressivamente l’uso degli strumenti antichi.

Nel 2008 ha preso il via la collaborazione del gruppo con il Festival Contemporaneamente
Barocco di Siena  – dove Il Rossignolo è stato orchestra in residence – e già durante il
primo anno di lavori si è riservato parte dell’attività alla didattica. Sono stati organizzati
incontri pre-concerto a teatro con classi di scuole elementari e medie inferiori, nell’intento
di migliorare l’approccio e l’apprezzamento dei ragazzi nei confronti della musica e – allo
stesso tempo – di favorire l’abbattimento delle barriere tra pubblico, nel caso specifico
quello giovane, e interpreti.

Nel 2013 nasce – in collaborazione con il Comune di Pistoia, l’Accademia d’organo “Giuseppe Gherardeschi” e l’Associazione Monesis – l’Accademia di Musica Antica di Pistoia. Prima iniziativa l’istituzione del campus estivo (Luglio 2013) nella meravigliosa cornice di Villa e Parco Puccini – Pistoia.

Contattaci